Archivi tag: scouting

Una pausa necessaria

In più di 2 anni di attività abbiamo ricevuto centinaia di manoscritti: manoscritti che, come sapete, ci siamo impegnati a valutare, nessuno escluso.

Tutto ciò richiede molto tempo, più di quanto pensassimo: il risultato è che oggi ci troviamo con un’ingente mole di arretrati da smaltire.

Molti utenti ci scrivono per sapere quando leggeremo il loro manoscritto: in questo momento stiamo valutando le opere ricevute a febbraio 2013. Ci scusiamo con tutti per il protrarsi dell’attesa.

Per evitare un ulteriore accumulo di ritardi, abbiamo pertanto deciso di sospendere l’invio di nuove opere finché non avremo finito di valutare quelle fin qui ricevute.

Nel frattempo, una piccola anticipazione: stiamo lavorando a un nuovo romanzo. È ambientato in Australia (e in parte in Giappone), non ha ancora un titolo, è una storia bellissima e l’autore è una vecchia conoscenza…

A presto.

WePub

Annunci

La selezione – parte terza (nonché ultima)

Come funziona la selezione? In base a cosa decidiamo di pubblicare o meno un’opera? La soggettività del lettore gioca inevitabilmente un ruolo nella valutazione, ma i pareri di lettura prescindono il più possibile dai gusti personali (almeno, quelli ben fatti, e noi abbiamo solo bravi lettori!).

La forma, dicevamo, è importante, ma il cuore del libro è il contenuto. Ogni opera caricata sul nostro sito (tramite l’apposito pannello) viene letta e valutata. Se il parere è positivo, l’opera viene letta una seconda volta. Come avrete intuito, ci vuole tempo: chi carica la sua opera sul nostro sito riceve una mail che lo avvisa quando cominciamo a leggerla, ma è normale che poi passino settimane (almeno un paio) prima che arrivi l’esito della valutazione (positivo/negativo. Non inviamo giudizi o consigli, se no faremmo quello di lavoro!)

Cosa cerchiamo? Storie. Storie belle, che appassionino. Non poniamo limiti di genere o lunghezza per cui leggiamo romanzi o racconti noir, horror, romance, fantasy, gialli, thriller… Ma pubblichiamo solo le opere che ci convincono al 100%.

Non staremo qui a dirvi come dovete scrivere, non è il nostro mestiere. Siate originali e credete nella vostra storia. Leggetela e rileggetela e fatela leggere, correggetela, limatela e poi… in bocca al lupo!

La selezione – parte seconda

Prima ancora del contenuto, tre aspetti influiscono sulla valutazione di un’opera:

  1. La presentazione. Come da regolamento, l’opera dev’essere completa e obbligatoriamente preceduta dalla sinossi. Un’opera priva di sinossi parte già col piede sbagliato non tanto perché questa sia necessaria ai fini della valutazione, quanto perché indice di scarsa attenzione da parte dell’autore. Se tu, autore, non puoi perdere nemmeno 5 minuti per leggere il regolamento e mandarci l’opera attenendoti alle istruzioni, perché noi dovremmo impiegare ore del nostro tempo a leggerla? Se poi volete strafare e aggiungere anche una lettera di accompagnamento, be’, partite con il piede giusto. Non è tutto, ma è indice di serietà. È consigliabile inoltre evitare formattazioni astruse e font improbabili, l’inserimento di illustrazioni (se non sono parte integrante dell’opera) e in genere di tutto ciò che esula dal puro e semplice testo.
  2. La grammatica. Sembrerà superfluo sottolinearlo, dopotutto si presume che un aspirante scrittore padroneggi alla perfezione la lingua italiana, così come si presume che un aspirante musicista sappia leggere uno spartito. Tuttavia, repetita iuvant: un testo corredato da strafalcioni grammaticali e da un uso scorretto della punteggiatura è squalificato in partenza. (E se non siete certi del significato o dell’uso di un termine, semplicemente non usatelo.)
  3. Il genere. Accettiamo solo opere di narrativa. Se ci mandate saggi o manuali, perdete tempo e non riceverete risposta.

La selezione – parte prima

Lo scouting diretto è l’idea stessa alla base di WePub: per citare  il nostro manifesto, “crediamo che molti libri rischino ingiustamente di non venire mai pubblicati perché esclusi dalle logiche del mercato”.

Lavoriamo da anni in editoria e sappiamo benissimo quanto sia difficile per un aspirante autore sottoporre il suo manoscritto all’attenzione di qualcuno che abbia il tempo di leggerlo. Spesso le case editrici prendono in considerazione solo quelli ricevuti dalle agenzie letterarie, che fanno da primo filtro. Oppure il testo di qualcuno già noto (e questo non vuol dire necessariamente già pubblicato) o più o meno “consigliato”. Abbiamo deciso di eliminare questo filtro: chiunque può caricare la sua opera sul nostro portale, con la garanzia che arriverà a destinazione e sarà letta da un professionista.

Tuttavia WePub non è una piattaforma di self publishing: la nostra redazione legge, valuta e seleziona le opere ricevute. Garantiamo a tutti una risposta, anche in caso di valutazione negativa. Ci vuole tempo, sarebbe molto più semplice non rispondere se non in caso di valutazione positiva, ma dietro ogni manoscritto c’è una persona e ci sembra doveroso che conosca la sorte della sua opera!