Archivi tag: Sergio Donato

10 domande semiserie per autori digitali: Sergio Donato

Sergio Donato è (tra le altre cose) l’autore di È qui che dobbiamo stare, una raccolta di racconti impressionantemente belli. Forse è per questo che non abbiamo avuto dubbi e abbiamo deciso subito all’unanimità di pubblicarli? Immagino proprio di sì. E così È qui che dobbiamo stare è diventato il primo ebook del nostro catalogo. Eh già, Sergio è con noi fin dalla prima ora, e queste sono le sue risposte alle nostre 10 domande semiserie per autori digitali.

1. Pubblicare in ebook. Per caso o per scelta?
Per scelta. Perché l’oggetto libro contiene ricordi più personali: un’orecchia alla copertina fatta mentre lo mettevi nello zaino, una dedica di una ragazza che hai amato, il peso di un volume di cinquecento pagine quando avevi sei anni. L’ebook, invece, è un estratto purissimo di scrittura. Un ebook non può barare sui ricordi. Se un ebook è brutto non può mediare il perdono offrendoti idoli materiali.

2. Completa la frase con tre aggettivi. Scrivere per te è…
Profondo, estenuante, infinito.

3. Come sei presente sul web? E quanto?
Ho un blog, un uccellino, un + e ho abbandonato Facebook perché è diventato un accentratore di esistenze, un asciugatore di tempo. Non sono un viveur della retesociale, ho paura di diventare un’inconsapevole macchina di marketing che diventa noiosa al crescere del suo funzionamento.

4. Il personaggio di un libro con cui vorresti uscire a cena?
Fedor Ivanovic Lavreckij; per versargli un bicchiere di vino rosso e dirgli che va tutto bene.

5. E quello con cui perfino un caffè è troppo?
Non bevo caffè.

6. L’autore di cui hai letto più libri?
Joe R. Lansdale, perché invece di scrivere usa il teletrasporto.

7. Estate o inverno?
Primissimi giorni di primavera.

8. Meglio naufragare su un’isola deserta con un libro che hai già letto o con uno ancora da leggere?
Un naufragio e un’isola deserta sono incognite così grandi che preferirei non avere anche quella di un libro che non ho ancora letto. Salverei dal relitto della mia barca “Pufi, il cane sportivo” di Emilio De Martino. È stato il primo libro regalatomi, da bambino. Lo leggerei alla fine di tutto, in pace, dopo essermi assicurato della mia sopravvivenza.

9. Dove leggi ebook?
Su un’isola deserta. E poi negli stessi posti in cui leggo i libri, con il vantaggio di riuscire a cambiare lettura quando sono in bagno senza lasciare la zona deputata alla sosta obbligatoria.

10. In quale autore ti reincarneresti?
In me. Avrei già la fortuna di tornare, mi sembrerebbe indiscreto chiedere anche il corpo di Raymond Carver.